IL CUORE IN PIAZZA, di Samanta Catastini, ed. lulu

ilcuoreinpiazzaluluSIENA 1783- 1810 

Lui si chiama Tommaso e lei Ines. Lui è solo un fantino squattrinato, lei una nobile discendente di un’antica casata portoghese. Un amore impossibile che vede come teatro principale Piazza del Campo. Tra finzione e storica realtà..

PER ACQUISTO: http://www.lulu.com/shop/samanta-catastini/il-cuore-in-piazza/paperback/product-21331474.html

OPPURE : catastinisamanta@yahoo.it

CRINI D’ORO, ED.LULU.COM & IL MIOLIBRO

Crini D’Oro è un’associazione dedita alla salvezza dei cavalli a fine carriera agonistica o semplicemente troppo anziani da diventare un peso per i loro padroni. Glenda è una dei cinque soci che donano non solo tempo prezioso nel trovare una giusta adozione a questi equidi, ma soprattutto il loro cuore. Un impegno spesso stressante che riesce però a sanare le ferite più nascoste dell’anima della ragazza. Lo voce narrante degli umani si alterna e si confonde con quella dei veri protagonisti di questo romanzo: i cavalli.

OGNI COPIA ACQUISTATA DONERETE 1 EURO ALLA NOSTRA ASSOCIAZIONE ANIMAEQUINA http://www.animaequina.it http://www.animaequina.blogspot.com

RECENSIONE A CURA DELLA SCRITTRICE IRENE PECIKAR:

Non vi è racconto o romanzo di Samanta Catastini che non tocchi le corde più intime e in cui non traspaia il suo amore per gli animali. “Crini d’oro” è la coronazione di sentimenti personali forti, di una profonda dedizione per il mondo equino e di comprensione, immedesimazione. Ma è anche una storia di sacrificio e coraggio; quello di una donna che, nella sua fragilità, si dimostra forte e determinata. C’è molto della Catastini in questo romanzo breve in cui la protagonista, Glenda, vive una travagliata storia sentimentale, dalla quale cerca di uscirne grazie all’amore per i cavalli. Creature dolci e sensibile come lei, che Glenda è pronta a difendere e ad aiutare in ogni modo possibile. Da leggere!

EBOOK SCARICABILE A SOLI 5 EURO:

http://www.lulu.com/shop/samanta-catastini/crini-doro/ebook/product-20736013.html;jsessionid=7D50FEF39C5E18C9D0DC545E6677853E

CRINI D’ORO anche su LA FELTRINELLI

Crini d’Oro è un’associazione dedita alla salvezza dei cavalli a fine carriera agonistica o semplicemente troppo anziani da diventare un peso per i loro padroni. Glenda è una dei cinque soci che donano non solo tempo prezioso nel trovare una giusta adozione a questi equidi, ma soprattutto il loro cuore. Un impegno spesso stressante che riesce però a sanare le ferite dell’anima della ragazza. La voce narrante degli umani si alterna e si confonde con quella dei veri protagonisti: i cavalli.

DA OGGI POTETE ORDINARE IL ROMANZO IN OGNI LIBRERIA FELTRINELLI D’ITALIA, OPPURE DAL LINK SOTTOSTANTE..O INVIANDOMI UNA MAIL a catastinisamanta@gmail.com

http://ilmiolibro.kataweb.it/schedalibro.asp?id=809193

CHOSEN BY A HORSE di Susan Richards, ed. Harcourt

The horse Susan Richards chose for rescue wouldn’t be corralled into her waiting trailer. Instead Lay Me Down, a former racehorse with a foal close on her heels, walked right up that ramp and into Susan’s life. This gentle creature—malnourished, plagued by pneumonia and an eye infection—had endured a rough road, but somehow her heart was still open and generous. It seemed fated that she would come into Susan’s paddock and teach her how to embrace the joys of life despite the dangers of living.

An elegant and often heartbreaking tale filled with animal characters as complicated and lively as their human counterparts, this is an inspiring story of courage and hope and the ways in which all love—even an animal’s—has the power to heal.

PER ACQUISTO: http://www.amazon.com/Chosen-Horse-Susan-Richards/dp/B0029LHWJU/ref=pd_sim_b_1

RECENSIONE Un romanzo autobiografico che colpisce al cuore non solo di chi possiede un cavallo, ma anche di chi non sa cosa significhi il rapporto che si forma tra uomo/equino. Lay me Down è una cavalla riscattata da un maltrattamento e da una possibile morte e Susan una donna disperata. Due cuori che si incontrano e si curano a vicenda. Un ulteriore equino che si unisce agli altri suoi tre cavalli, non felici di accoglierla inizialmente, per poi arrivare a una scissione. Ho letto a tratti quando ho scoperto che alla cavalla viene diagnosticato un tumore al cervello che non le darà scampo. Mentre Susan scopre nuovamente la forza di fidarsi nell’amore, dopo un tragico divorzio e un passato da dimenticare, la cavalla le insegna la dignità nel dolore. La curerà, senza alcuna speranza, e la seguirà fino ai suoi ultimi giorni…” I tought most rescued animals exhibited signs of gratitude, an awareness of having been saved from suffering or death, and their gratitude was expressed in a particulary open affection”..questo è uno dei primi romanzi americani in cui il cavallo non è un contorno alla storia narrata, ma è la STORIA. Ottimo!

WEB DELL’AUTRICE: http://susan-richards.com/

Piccoli passi di felicità, di Dillon Lucy, ed. Garzanti

 

Quando pensi che nessuno ti capisca,
guardami negli occhi.
Io non ti lascerò mai.

«Chiudete fuori il mondo e preparatevi a scaldarvi il cuore nell’abbraccio peloso di questo fantastico romanzo.»
«Cosmopolitan»

«Originale, emozionante, un vero racconto di perdita e redenzione.»
«Stylist»

«Tutti, non solo gli amanti degli amici a quattro zampe, dovrebbero leggerlo. Portatelo con voi al parco!»
«Closer»

«Tenero, divertente, ci insegna che i nostri piccoli amici ci comprendono meglio di tutti.»
«News of the World»

Seduta sul divano, Juliet ha un solo desiderio: nascondersi. Dalla sua famiglia, dagli amici, da sua madre. E fare finta che suo marito Ben non se ne sia andato per sempre. Ma c’è qualcuno che non ha la minima intenzione di permetterglielo: ha le orecchie spettinate, la coda che scodinzola di continuo e due occhi color nocciola che non smettono di fissarla un momento. Si tratta di Minton, il cane di Ben. Ha bisogno di lei, ora più che mai. Ma non c’è solo lui. C’è anche Coco, il labrador che sua madre ha ben pensato di affidarle per il weekend. Juliet non ha alternative e a malincuore decide di occuparsi di entrambi. Trascinata da questa strana coppia, al parco scopre un mondo nuovo fatto di codici, linguaggi, luoghi suoi propri, dove le persone si chiamano con i nomi dei loro cani: il mondo dei dogsitter. Un mondo che la aiuta a riprendere possesso della sua vita. Piano piano Juliet sente di avere un intuito particolare e un modo tutto suo di farsi capire dai quattrozampe. In men che non si dica, tutti vogliono che sia lei a occuparsi dei loro piccoli amici. Perché a Juliet basta uno sguardo per capire di cosa hanno veramente bisogno. Come il focoso bastardino Hector che dietro alla sua irruenza cela solo un grande bisogno di sfogarsi, o la piccola cockerina Dawson che ha tanto bisogno di affetto, o il temibile Jack che con la sua aggressività maschera tanta paura. Per tutti loro Juliet ha trovato il segreto della felicità, ora manca solo lei. Ma forse sarà proprio Minton a farle capire la strada, passo dopo passo.

Appena uscito, Piccoli passi di felicità ha scalato le top ten di tutta l’Inghilterra, scatenando l’entusiasmo di librai e lettori. Lucy Dillon è stata proclamata la regina della commedia romantica, allegra e tenera, sempre in classifica grazie alla forza dei sentimenti che trasmette.

Condividi

nuova recensione a CRINI D’ORO

Già apprezzata autrice di romanzi rosa, ambientati nella Francia del ‘700, la scrittrice toscana Samanta Catastini ha riversato nei libri più recenti tutto il suo amore per gli animali.
In particolare in questo romanzo ha messo da parte il lato più romantico e ha raccontato una storia realistica e interessante: quella di una ragazza di nome Glenda che fa parte di un’associazione dedita all’adozione di cavalli non più adatti per le corse o per altri scopi “pratici”.
Come gli amati cavalli che aiuta insieme agli altri 4 membri di Crini d’Oro (il nome è fittizio, ma l’autrice come spiegano le note finali del libro è davvero nella vita vicepresidente di un’associazione che si chiama Anima Equina e che è molto simile negli scopi e nell’organizzazione a quella descritta nel libro) Glenda deve iniziare una seconda vita dopo una separazione non facile dal marito.
Il racconto delle avventure (e disavventure) di Glenda si intreccia dunque alle storie dei diversi cavalli che vengono dati in adozione nel corso del libro: cambiano vita i cavalli e cambia vita la protagonista e così si può dire che tutti e due crescono e maturano nel corso delle pagine di fronte agli occhi del lettore.

(dalla scrittrice Cristina Contilli)

http://www.amazon.it/Crini-doro-La-community-ilmiolibro/dp/8891020451/ref=cm_cr-mr-title