LA RAGAZZA CHE AMAVA I CAVALLI di Barbara Becheroni (ed. Paco)

PacoeditoreLa ragazza che amava i cavalli
La vera storia di Filippa e Bad Bridge
Romanzo di Barbara Becheroni
Filippa è una ragazzina figlia di veterinari che vive attorniata dalla natura e dagli animali. I genitori le trasmettono la passione per i cavalli e quando è in età per cavalcare le regalano un pony con il quale parteciperà a diverse competizioni. Proprio durante una gara succederà un fatto grave che la allontanerà dal mondo che tanto amava. Sarà un distacco doloroso, a causa del quale Filippa rifiuterà qualsiasi altro contatto con i cavalli e diventerà una ragazza scontrosa e difficile. Ma qualche anno dopo, nella clinica dei suoi genitori arriva Bad Bridge, un cavallo azzoppato durante una competizione. Per lui pare che non ci siano speranze, ma quando Filippa lo vede capisce che solo lei potrà salvarlo. Ha inizio una lotta contro il tempo e contro gli adulti che vorrebbero fare di Bad Bridge carne da macello. Recuperando fiducia in sé stessa e l’amore che credeva perduto per i cavalli, Filippa combatterà con tutte le sue forze per la salvezza di Bad Bridge.
L’autrice, veterinaria e scrittrice, è una grande esperta di cavalli e di equitazione, un mondo che dimostra di conoscere molto bene.

Un romanzo forte e coinvolgente, una storia di amicizia e fedeltà ambientata nel mondo a volte duro e difficile dell’equitazione.
Una lettura per adulti e ragazzi, imperdibile per chi ama i cavalli, indimenticabile per tutti.

Il ricavato è devoluto al Fondo Amici di Paco per aiutare i cani e i gatti senza famiglia.

La “Ragazza che amava i cavalli” è disponibile nelle migliori librerie o può essere acquistato direttamente su questo sito nei “Libri di Paco Editore” o può essere richiesto direttamente al Fondo Amici di Paco.

LA TRAMA
Filippa è una bambina fortunata. I suoi genitori sono veterinari e nella loro clinica curano prevalentemente cavalli. Sin da piccola Filippa impara ad avvicinare e conoscere questi splendidi animali, che per lei finiranno per non avere segreti.
Per il suo sesto compleanno i genitori le fanno una sorpresa: le regalano un piccolo pony, Pistache. Tra Filippa e Pistache nasce subito una grande amicizia. Filippa, guidata dal padre, ex campione di equitazione, impara a cavalcare e inizia a sua volta a partecipare ai concorsi. Scopre che è un mondo strano e contraddittorio, ma anche affascinante, infarcito di competizione e invidia, ma anche di solidarietà e passione. Il sodalizio con Pistache sembra indissolubile, ma un giorno durante una gara un incidente la allontanerà dal suo cavallo e dal mondo che tanto ama. Sarà un distacco doloroso, definitivo, che la farà cambiare profondamente, facendole perdere anche l’amicizia di Dylan, che piano piano si stava trasformando in qualcosa di più.
Qualche anno dopo, nella clinica dei suoi genitori arriva Bad Bridge, uno splendido cavallo che si è azzoppato durante una corsa. Pare che non abbia speranze, ma Filippa capisce che solo lei potrà salvarlo, che il destino le ha offerto un’altra possibilità. Il suo amore per i cavalli è rimasto dentro di lei, pronto a sbocciare di nuovo. Però prima Filippa dovrà lottare contro gli egoismi, il cinismo e i loschi traffici di individui privi di scrupoli che considerano la vita di un cavallo alla stregua di una macchina da corsa. Recuperando fiducia in sé stessa e l’amore che credeva perduto per i cavalli e, forse, anche quello di Dylan, Filippa combatterà con tutte le sue forze per la salvezza di Bad Bridge.
Ambientazioni accurate e precise, la conoscenza puntuale del mondo che gravita intorno ai cavalli e all’ippica fanno di questo libro un romanzo originale, coinvolgente dalla prima all’ultima pagina.

L’AUTRICE
Barbara Becheroni è nata a Milano, dove per anni ha abitato e si è laureata in medicina veterinaria. Successivamente è vissuta tra l’Italia e il Brasile finché si è trasferita a Siracusa dove pratica la sua professione di medico veterinario. E’sposata e ha due figlie.
Ha già pubblicato diversi libri con altri editori: Pandemia!, Ammazzarono alla strega del fiume, Che più giallo non si può – ricette e piccole storie a base di zafferano, Strani amori, Nel dolore.
Collabora con diverse riviste letterarie ed è ideatrice e conduttrice di un format televisivo per una televisione siciliana dedicato ai libri.

RECENSIONE:
Il mondo dei cavalli visto dagli occhi puri di una bambina che volge verso la difficile età dell’adolescenza. Filippa si innamora all’istante di Bad Bridge, un purosangue con una gamba fratturata. i genitori, entrambi veterinari, non possono fare molto per lui se l’allenatore non paga la degenza e l’operazione. La ragazza è irremovibile; quel cavallo deve vivere non può finire al macello. “Non finirai anche tu sul banco del macellaio”. La sua ostinazione viene ripagata dal proprietario che le regala l’animale. A soli dodici anni riesce a rendere mansueto un animale ritenuto difficile nel mondo dell’ippica solo perchè scalciava al momento di ricevere le percosse dei suoi addestratori. Instaura un rapporto di piena fiducia reciproca tanto che Bad Bridge capisce quasi subito di essere al sicuro. Colpiscono nella loro semplicità le parole che gli rivolge per calmarlo o anche solo per farselo amico: “Io discendo da una stirpe di cacciatori: non è colpa mia, ma è così. I miei antichi antenati i cibavano dei tuoi, mentre i ghiacci ricoprivano il mondo. Tu conservi ancora nel sangue la paura di chi sa che deve fuggire per sopravvivere”. Nell’assistere la sua degenza post operatoria rimergerà il passato non molto lontano, ma ancora pungente. Il ricordo di Pistache, il suo pony, è ancora vivo e presente nel cuore. Per Filippa salvare Bad Bridge sarà come pagare un conto rimasto in sospeso…. Un libro adatto ad ogni età sia per lo stile fluente che per la semplicità con cui l’autrice tratta un tema quotidiano e doloroso. Una narrazione dove l’uomo e l’animale si fondono creando un unità inscindibile, migliore di ogni aspettativa…DA LEGGERE!!!!!

per acquistarlo:

amicidipacoedizioni

oppure in tutte le librerie online!!!

 

VIDEOINTERVISTA:http://www.youpet.it/video/visualizzavideo/279/cult/la-ragazza-che-amava-i-cavalli.html

 

 

Annunci

One thought on “LA RAGAZZA CHE AMAVA I CAVALLI di Barbara Becheroni (ed. Paco)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...