HO SPERATO (lettera di Maria Antonietta)

 

 

18 Maggio, 1779

 

Caro amico mio,

il nostro incontro mi è sembrato un sogno e ancora non riesco a credere come sia potuto accadere. Due anime unite dall’amore trovano sempre il modo di congiungersi, anche quando tutto rema contro di loro! Non sarebbe potuto accadere se la mia cara amica Yolande non ci avesse aiutati. Come potrei vivere senza di lei? Si è preoccupata di intrattenere gli ospiti mentre Voi mi avete raggiunta da un’entrata secondaria. Ho avvertito i vostri passi sul pavimento e il mio cuore ha subito perduto un battito. Ho creduto di svenire nel vedervi entrare con quella meravigliosa divisa. Ci siamo guardati con timore e senza parlare. Ogni parola sarebbe stata vana. Mi sono gettata tra le vostre braccia come una nave si rifugia nel porto per evitare una tempesta. E ho sperato. Ho sperato che foste venuto a dirmi di aver cambiato idea, che non sareste più partito. Vana, breve follia della mia mente! Voi salperete tra poche settimane, lasciandomi in balia dei miei dolori! Ma non vi giudico per questa decisione, siete coraggioso e leale nell’aiutare un popolo a trovare la propria libertà. Sono fiera di Voi, ma non posso nascondere che mi mancherete quanto l’aria che respiro…

 

Vostra Maria Antonietta

 

(Lettera immaginata da me)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...