PER ETICHETTA REALE….

2 gennaio 1779

Caro mio,

E’ superfluo dirvi quanto mi mancate, benché dopo la nascita di Maria Teresa i mie giorni siano più impegnati di prima. Mi sono battuta con tutte le mie forze per potermi prendere cura di lei come una qualsiasi madre, ma purtroppo l’etichetta di corte ha avuto di nuovo la meglio sui miei desideri. Così una balia accudisce la piccola mentre io devo solo occuparmi di dare subito un erede maschio alla corona e al mio popolo. Luigi  non riesce ad assaporarsi questo momento di felice paternità perché presta troppo attenzione alle maldicenze dei cortigiani che, ogni giorno, gli ricordano quanto sia di male auspicio un primogenito femmina. Non riesco a consolarlo né a farlo forte del suo ruolo regale perché ripete continuamente che tale carica sarebbe spettata di diritto a suo padre o a suo fratello maggiore, ma non a lui, se non per le avversità che hanno colpito la sua famiglia. Mi sento così inutile nel vederlo remissivo e infelice! Ringrazio il Signore per avermi dato la possibilità di conoscere donne tanto care che allietano questa mia tristezza che sembra non avere fine se non quando voi mi siete vicino. Madame Polignac canta, inebriandomi con la sua voce melodiosa e mi intrattiene riportandomi qualsiasi pettegolezzo di corte mentre la mia dolce principessa Lamballe ha sempre una parola cara per ogni situazione…

A presto

Vostra Maria Antonietta

(LETTERA IMMAGINATA DA ME)….

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...