LE PETIT TRIANON (VERSAILLES)

Ma cos’è le Petit Trianon, la struttura architettonica in cui si incontrano più volte la regina Maria Antonietta e il conte Fersen? E’ un piccolo palazzo (piccolo in confronto alla reggia!) situato nei giardini di Versailles. Progettato dall’architetto Ange Jacques Gabriel, su richiesta di Luigi XV che intendeva dedicarlo a Madame de Pompadour. Costruito tra il 1762 e il 1768 l’amante del re non riuscì a viverci perchè morì quattro anni prima, di conseguenza ne godette la nuova cortigiana Madame du Barry. Salito al trono il giovane Luigi XVI donò questo gioiello architettonico alla moglie, Maria Antonietta che ne fece la sua principale dimora.

“Voi amate i fiori? Ebbene, ne ho un mazzo da offrirvene: Le Petit Trianon!”

Questa fu la frase con cui Luigi XVI dedicò il palazzo alla moglie che qui trascorse i suo momenti più sereni contornata dalle persone a lei care. Un esempio di architettura in transizione tra il roccocò e il neoclassicismo, il palazzo ha forma cubica. L’esterno è semplice e poco vistoso, ogni facciata ha grandi finestre per affacciarsi sui giardini della reggia. Per chi vi entrava dava quasi l’impressione di vivere all’interno di una serra dove la natura si sposava perfettamente con l’architettura stessa. L’interno stesso è poco fastoso e completamente l’opposto della reggia. Il colore prevalente è il bianco degli stucchi e i colori tenui (rosa, azzurro, verde…) per le tende e le imbottiture floreali che arricchiscono le sedie e i divani. SENZA SAPERLO MARIA ANTONIETTA CON LA SUA SEMPLICITA’ STAVA METTENDO LE BASI PER LO STILE NEOCLASSICO!!!!!(come potevano accusarla di essere eccessiva?) All’esterno piacevoli giardini all’inglese. Puliti e ben curati senza tanti fronzoli.

“Qui sono me stessa!”

Amava ripetere…..Qui non si sentiva in dovere di essere la regina ma una semplice donna! A nessuno era dato il permesso di entrare nel Trianon se non aveva il suo permesso e questo fu uno spunto in più perchè molti cortigiani gettassero fango sulla sua immagine.



Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...