UN CARO AMICO…(lettera del Conte Fersen per Maria Antonietta)

28 agosto, 1778

Vi ho veduta tremare, il vostro sguardo ha indugiato su di me che umile e prudente ho alzato gli occhi sulla vostra magnificenza e sublime beltà. Vi ho sentita gridare nel silenzio dello spazio che ci ha separati, un grido segreto mi ha assordato e commosso. La vostra agitazione mi lusinga e un sorriso screzia ora la curva amara delle mie labbra in un ricordo che non oso definire, che non mi azzardo a delineare. Eravate felice di vedermi? Lo ero anch’io. Oh, certo… ho notato il vostro dolce stato, fortunato l’uomo grande che vi sta accanto nel ricevere da voi dono così unico che avrà la bellezza del vostro viso e la nobiltà d’animo del padre. Siete sempre bellissima, il lampo della maternità vi rende così eterea da farmi credere che in realtà la vostra natura è quella di una dea sfuggita al tempo per giungere tra noi, mortali effimeri in un mondo che nulla ha a che fare con voi. Perdonate il mio ardire, ma non giudicatemi per le parole che scrivo, false luci del mio sentire che è devozione per la regina delle regine del regno dei regni. Resterò in silenzio, ai margini del fosso dorato della vostra dimora, a guardarvi sbocciare nella beltà femminea che non so dimenticare. Sarò felice per voi quel giorno, come lo sono ora dopo avervi riveduta. Confesso senza vergogna che speravo in quest’incontro e quando il Cielo me lo ha concesso ho ringraziato Dio perché il vostro entusiasmo mi ha confermato la profonda amicizia che ci lega e la stima che vi anima nei miei confronti. Potrei lottare per voi, potrei, combattere ed affrontare i patemi dell’esistenza ergendomi paladino della giustizia e vostro unico amico. Potrei e lo farò se il destino mi chiamerà, risponderò all’appello come zelante soldato, potrete contare sempre su di me e sull’aiuto che come vostro servo vi offro.

Vostro pur non sfiorato

Fersen

LETTERA SCRITTA DA BARBARA RISOLI CHE NEL NS PROGETTO RIVESTE IL RUOLO DI FERSEN…


Annunci

6 thoughts on “UN CARO AMICO…(lettera del Conte Fersen per Maria Antonietta)

  1. Brava Barbara… davvero notevole e anche col sapore di un’epoca lontana in cui i “ruoli” potevano davvero separare due persone o comunque rendere difficile il loro amore…

  2. Pura poesia! Stupendo l’accenno alla maternità che viene poi chiaramente svelata nel periodo successivo: “…fortunato l’uomo grande che vi sta accanto nel ricevere da voi dono così unico…”. E ancora il paragonarsi a uno zelante soldato in caso di necessità: infuocato ardore di un uomo innamorato. Ragazze, ancora complimenti. Fatemi sapere quando ci sarà la prossima lettera.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...