La giusta felicità di Catastini Samanta su lulu.com

Attendo vostri consigli o, anche, vostri commenti negativi riguardo il mio primo libro!!! Non è facile raccontare storie adatte ad ogni lettore. Quello che ho cercato di fare è di scrivere quello che, in questo periodo della mia vita, avrei avuto voglia di leggere. Questo mi ha permesso di sognare un’altra vita, di immaginare come poteva essere la vita quotidiana di due secoli fa, forse anche tre!!! Quindi fare conoscenza di abitudini e costumi ormai purtroppo così lontani da noi!!!

NON ABBIATE TIMORE A DIRE LA VOSTRA!!!OPPURE FERMATEMI IN TEMPO DAL MOMENTO CHE STO SCRIVENDO UN ALTRO ROMANZO!!!!regency-femme

http://www.lulu.com/content/libro-a-copertina-morbida/la-giusta-felicita/6678213

http://stores.lulu.com/store.php?fAcctID=3973054

Annunci

4 thoughts on “La giusta felicità di Catastini Samanta su lulu.com

  1. ciao samanta, ho letto il tuo romanzo (la giusta felicità)e mi è piaciuto tantissimo!è un “genere che amo” e tu sei davvero brava! ora voglio leggerli tutti!!!!!!
    complimenti ancora.

  2. Ciao Sami! <- sì, lo so: sono recidiva 😀 ormai ho deciso che ti chiamo con confidenza! (Sono la Lilith di blogger 😀 )
    Non potevo non passare per commentare il tuo romanzo, stupendo! Ho amato tutti i personaggi, mamma-pazza compresa 😉
    Eppure qualche critica te la devo muovere. (temo che tra breve mi arriveranno addosso molti pomodori marci XD )
    Innanzi tutto a livello "tecnico". Sono sempre stata una malata per quanto riguarda la forma e quindi anche la grammatica. Nel leggere qualche parola, devo ammettere, ho storto un po' il naso. Vuoi per un tempo verbale mal azzeccato (parere mio), vuoi per qualche maschile tramutato in femminile o viceversa. Insomma nulla che una buona rilettura non possa sistemare.
    Altra fissazione della sottoscritta riguarda l'impaginazione: ogni tanto vedevo delle spaziature gratuite, altre volte avrei gradito una punteggiatura in più. Capisco che in più di 150 pagine possa capitare di cliccare qualche volta di troppo la barra spaziatrice, o perdere qualche virgola, ma come ho detto prima è uno dei miei pallini, quindi mi ha creato un po' di attrito nella lettura. Ti prego, non prenderla in senso negativo. Quello che voglio intendere è che secondo me il ruolo dell'editor è veramente essenziale.
    Bene: questo era per quanto riguarda un commento più sul versante "estetico" del romanzo.

    Passando a un'analisi più inerente alla "sostanza" del tuo lavoro, confesso che avrei preferito confrontarmi con una maggiore analisi dei personaggi, uno studio più approfondito delle loro personalità.
    In un racconto più o meno lungo come può essere "La giusta felicità" credo sia quasi una necessità limitare il numero di soggetti rilevanti ai fini della trama. La presenza di 3 contendenti ha imposto una rapida descrizione di tutti, e questo ne è andato a discapito della caratterizzazione del coprotagonista. Questo a maggior ragione nel caso della "relazione" tra Emma e Tom che si sviluppa a distanza, hanno poche occasioni d'incontro e quindi di confronto diretto con le proprie emozioni.

    Quello che si è capito del conte Wright è che prova interesse verso Miss Carter, ma questo da quando? Da quando erano piccoli o solo da quando l'ha rivista? Cosa di lei ama così tanto?
    Il conte è una figura fin troppo "raccontata" (da Henry da Mr. Hunt) e poco viva.
    Durante lo sviluppo della vicenda il lettore è consapevole del profondo sentimento che nutre per la protagonista perché viene espresso a parole da Henry e da Tom stesso con la dichiarazione. Ma nulla fa credere ai suoi veri sentimenti. Persino il lettore potrebbe rimanere titubante in merito, perché fino a quel momento non vi è stata analisi alcuna del suo personaggio. Sapere che lui la osserva da lontano all'interno della propria casa non è ancora sufficiente, la protagonista deve percepire i suoi sentimenti, deve essere turbata dalla profondità del suo sguardo, dall'intensità con cui la osserva, solo così anche il lettore che si immedesima in lei percepirà i sentimenti di lui.
    Ovviamente una giusta critica al mio commento potrebbe essere: "se è narrato in prima persona dalla protagonista femminile come si fa a ricamare un'introspezione di quello maschile?". A tal proposito mi sento di proporre un suggerimento, che non pretendo venga considerato ragionevole o addirittura corretto (dal momento che sono completamente estranea all'ambiente): essendo la protagonista un personaggio molto riflessivo, perché non concederle il beneficio della "perspicacia"? ("perspicacia" non è esattamente il termine più adatto, ma quello che cerco mi sta sfuggendo ù__ù )…
    Voglio dire, visto che non è una ragazza superflua, bensì sensibile e attenta, potrebbe notare molte espressioni del suo interlocutore, e così azzardare nel suo intimo i sentimenti che lui prova.
    La narrazione in prima persona quindi pecca per troppo egocentrismo, la voce narrante è troppo chiusa ad analizzare i propri sentimenti e difficilmente si accorge di quelli altrui. Forse in questo caso un'intromissione occasionale del narratore onnisciente potrebbe giovare. O addirittura si potrebbe ricorrere a una maggiore conoscenza da parte del personaggio narrante (ad esempio la sua voce dal futuro, qualcosa del tipo "Pensavo che il dono giungesse da Mr. X, ma in una domenica non molto lontana avrei scoperto il vero nome del mittente").

    … Ehm… Credo di aver finito xD
    In sostanza ho amato la storia, lo stile molto fluido e piacevole, ma avrei gradito una maggiore caratterizzazione dei personaggi e una presenza più reale del coprotagonista. (Oltre a una maggiore attenzione all'impaginazione 🙂 )

    Per ora mi diletto con il romanzo a 4 mani 😉 a quando il prossimo capitolo? 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...